Giovedì 9 maggio 2019: Pedali senza frontiere – In bici per un’Europa unita e solidale

Genova, giovedì 9 maggio alle 18 ospiterà una iniziativa per tutti coloro che amano la bici, la mobilità sostenibile e per chiedere un’Europa più libera, unita e solidale, indipendentemente dallo schieramento politico di appartenenza.

 

Pedali senza frontiere” è pensato per chi utilizza la bici in città per non impattare sulla salute e non pregiudicare la sopravvivenza del pianeta e delle specie che vi vivono e aderisce alla Campagna #stavoltavoto per le prossime elezioni europee. L’evento è organizzato da Massa Critica Genova,  Movimento Federalista Europeo e Cicloriparo.

Sarà una pedalata nei luoghi del centro di Genova per capire di più sulla storia e il senso dell’Unione Europea.

Questo il programma:

Appuntamento alle 18 in Piazza De Ferrari.

– prima tappa in Largo Pertini, sotto i portici dell’Accademia, presso la targa dedicata a Luciano Bolis, tra i più attivi sostenitori degli Stati Uniti d’Europa. Di lui ci parlerà [di lui] Guido Levi, storico, docente della facoltà di scienze politiche dell’Università di Genova

– Da lì si andrà verso il municipio di Palazzo Tursi per la consegna della bandiera #UE e del Manifesto di Ventotene ad Arianna Viscogliosi, assessore con delega alle politiche europee del comune di Genova

– Terza tappa: Via Garibaldi-Alliance Francaise per consegnare al rappresentante di un paese fondatore dell’Ue la bandiera UE e il Manifesto di Ventotene e invitare simbolicamente i governi europei ad affrontare i problemi di oggi (i cambiamenti climatici, le migrazioni e la rivoluzione tecnologica) senza dimenticare il nostro passato e con uno sguardo cosmopolita

– Ristoro alla gelateria Profumo di rosa in via Cairoli dove si potrà gustare lo speciale Eurogelato, una ricetta appositamente pensata per l’occasione

– Il tour prosegue in via Lomellini, dove, davanti alla Casa di Mazzini, lo storico Marco Villa ci parlerà delle idee di Giuseppe Mazzini, altro grande pensatore dell’Unione Europea

– Tappa finale al Porto antico, Piazza delle feste: la libera circolazione di merci e di persone. La verità sulle idee di Kalergi: primo uomo politico a proporre un progetto di Europa Unita nel’900. A cura di Giacomo Revelli.

– aperitivo ai Giardini Luzzati, la piazza dei giovani europei.

L’evento è apartitico e aperto a tutti ciclisti di ogni genere ed età. Chi volesse una bici in prestito può usare il bike sharing o chiedere a Cicloriparo (Cicloriparo@yahoo.it). Chi volesse seguire senza bici può scegliere una delle tappe in programma.

Pedali_senza_frontiere_locEvento Facebook: https://www.facebook.com/events/433596807185663/

 

 

Per aggiornamenti e informazioni: https://cicloriparo.wordpress.com/

Oppure: cicloriparo@yahoo.it

Advertisements